Chi Siamo

CHI SIAMO

Stage Entertainment Italia nasce nel 2007 con il chiaro obiettivo di replicare il modello di business presente in Olanda, Germania, Francia, Russia, UK, US e Spagna ideato da Joop Van den Ende fondatore della multinazionale olandese www.stage-entertainment.comcioè produrre musical "first class" sul modello americano e tenerli in scena, presso lo stesso teatro, per molti mesi/anni; modello orami consolidato a Broadway e nel west end londinese e denominato "long running show". Nonostante lo straordinario successo commerciale e l'indiscusso valore artistico delle prime produzioni (La Bella e la Bestia, Mamma Mia, Sister Act, La febbre del sabato sera e Flashdance), il pubblico italiano ha messo in luce quanto sia ancora importante, per un paese di grande tradizione teatrale come il nostro, avere una programmazione più variegata nella stessa stagione, con titoli diversi in grado di attrarre differenti interessi.

Stage ha così deciso di seguire le indicazioni dei propri spettatori rimodulando l'offerta; infatti dalla stagione 2013/2014 la programmazione del Teatro Nazionale, pur mantenendo una forte vocazione per il musical, si è aperta ad altre produzioni che, come comune denominatore, hanno da un lato la qualità artistica, dall'altro la facilità di fruizione. Un punto d'orgoglio che Stage si attribuisce è di aver avvicinato negli anni, attraverso le proprie produzioni di facile comprensione, molti nuovi spettatori al teatro. Il "fare cultura" per Stage ha come principale obiettivo quello di abbattere le barriere d'ingresso psicologiche che spesso il teatro si trova a dover gestire con i propri potenziali nuovi spettatori.

Passare una serata in un teatro Stage è divertente e facile per tutti poiché gli spettacoli rappresentati sono perlopiù trasposizioni teatrali di film di grande successo, favole amatissime o commedie divertenti. Parlando in cifre dal 2009, anno di debutto de "La Bella e la Bestia", il Nazionale ha accolto poco meno di 1,5 milioni di spettatori di cui il 25% mai stato in teatro prima. Questo primo risultato raggiunto rappresenta il punto di partenza sul quale costruire gli impegni futuri di Stage Italia: spettacoli di qualità per tutti.

LA STORIA DEI NOSTRI SUCCESSI

Stage Italia ha avviato le sue attività attorno alla gestione dei teatri e alla rappresentazione di long running show, attingendo al notevole patrimonio di giovani artisti italiani per allestire i suoi musical e creando le migliori condizioni possibili per svilupparne il talento. Punto di partenza Italia è stata Milano dove, nella stagione 2009-2010, ha ristrutturato il Teatro Nazionale per portarlo ai livelli di comfort, design e tecnologia necessari ad ospitare i suoi spettacoli.

{cmp_start idkey=5952[url=http%3A%2F%2Fteatronazionale.it%2Fil-teatro-nazionale%2Fchi-siamo][title=Chi+Siamo][desc=CHI+SIAMO+Stage+Entertainment+Italia+nasce+nel+2007+con+il+chiaro+obiettivo+di+replicare+il+modello+di+business+presente+in+Olanda%2C+Germania%2C+Francia%2C+Russia%2C+UK%2C+US+e+Spagna+ideato+da+Joop+Van+den+Ende+fondatore+della+multinazionale+olandese+www.]}

CHI SIAMO

Stage Entertainment Italia nasce nel 2007 con il chiaro obiettivo di replicare il modello di business presente in Olanda, Germania, Francia, Russia, UK, US e Spagna ideato da Joop Van den Ende fondatore della multinazionale olandese www.stage-entertainment.comcioè produrre musical "first class" sul modello americano e tenerli in scena, presso lo stesso teatro, per molti mesi/anni; modello orami consolidato a Broadway e nel west end londinese e denominato "long running show". Nonostante lo straordinario successo commerciale e l'indiscusso valore artistico delle prime produzioni (La Bella e la Bestia, Mamma Mia, Sister Act, La febbre del sabato sera e Flashdance), il pubblico italiano ha messo in luce quanto sia ancora importante, per un paese di grande tradizione teatrale come il nostro, avere una programmazione più variegata nella stessa stagione, con titoli diversi in grado di attrarre differenti interessi.

Stage ha così deciso di seguire le indicazioni dei propri spettatori rimodulando l'offerta; infatti dalla stagione 2013/2014 la programmazione del Teatro Nazionale, pur mantenendo una forte vocazione per il musical, si è aperta ad altre produzioni che, come comune denominatore, hanno da un lato la qualità artistica, dall'altro la facilità di fruizione. Un punto d'orgoglio che Stage si attribuisce è di aver avvicinato negli anni, attraverso le proprie produzioni di facile comprensione, molti nuovi spettatori al teatro. Il "fare cultura" per Stage ha come principale obiettivo quello di abbattere le barriere d'ingresso psicologiche che spesso il teatro si trova a dover gestire con i propri potenziali nuovi spettatori.

Passare una serata in un teatro Stage è divertente e facile per tutti poiché gli spettacoli rappresentati sono perlopiù trasposizioni teatrali di film di grande successo, favole amatissime o commedie divertenti. Parlando in cifre dal 2009, anno di debutto de "La Bella e la Bestia", il Nazionale ha accolto poco meno di 1,5 milioni di spettatori di cui il 25% mai stato in teatro prima. Questo primo risultato raggiunto rappresenta il punto di partenza sul quale costruire gli impegni futuri di Stage Italia: spettacoli di qualità per tutti.

LA STORIA DEI NOSTRI SUCCESSI

Stage Italia ha avviato le sue attività attorno alla gestione dei teatri e alla rappresentazione di long running show, attingendo al notevole patrimonio di giovani artisti italiani per allestire i suoi musical e creando le migliori condizioni possibili per svilupparne il talento. Punto di partenza Italia è stata Milano dove, nella stagione 2009-2010, ha ristrutturato il Teatro Nazionale per portarlo ai livelli di comfort, design e tecnologia necessari ad ospitare i suoi spettacoli.

2009/2010

Stage Italia nella stagione 2009/2010 ha messo in scena il musical Disney La Bella e la Bestia. In 8 mesi e quasi 300 repliche il musical ha venduto oltre 290 mila biglietti ospitando a teatro più di 20 mila bambini.

2010/2011

Nella stagione 2010-2011 Stage ha portato a Milano MAMMA MIA!, lo storico musical degli ABBA visto da oltre 45 milioni di spettatori in tutto il mondo. Solo a Milano è stato visto da oltre 200 mila persone e lo show si è attestato come il primo spettacolo in Italia in 6 mesi e mezzo di programmazione.
Al Teatro Brancaccio di Roma, ha presentato La Bella e la Bestia, oltre a portare in tournée in tutt'Italia Flashdance, il primo spettacolo interamente ideato e prodotto da Stage Italia.

2011/2012


Nella stagione 2011-2012, dopo il grande successo di Milano, Stage ha deciso di portare al Teatro Brancaccio di Roma MAMMA MIA!, mentre il Teatro Nazionale ospitava, Sister Act, la grande produzione firmata da Whoopi Goldberg e Stage Entertainment.

2012/2013

Nella stagione 2012-2013 è la volta di una grandissimo classico della cinematografia musicale cui si deve l'enorme successo di una storica voice band, i Bee Gees: La Febbre del Sabato Sera. La versione 2012 di Saturday Night Fever ha superato i 110.000 spettatori in quasi 4 mesi di permanenza.

2013/2014


Nel 2013 il calendario si è arricchito della presenza di altri spettacoli tra i quali I Legnanesi che rimangono in scena per un totale di 2 mesi. A Giugno dello stesso anno Stage Italia sigla un accordo con Barclays per la sponsorizzazione del teatro che viene rinominato in  Teatro Nazionale. In autunno, dopo il successo riscosso durante la primavera, The Best of Musical riparte per una tournée tutta italiana.

2014/2015

Dirty Dancing è stato il protagonista assoluto della stagione 2014/2015. Una produzione Wizard che ha portato al  Teatro Nazionale 120.000 spettatori in soli 3 mesi di permanenza. Seguito da I Legnanesi e Il Piccolo Principe, il primo spettacolo pensato interamente per un pubblico di bambini.