La Commissione

IL COMITATO SCIENTIFICO

composto da 6 giurati

Marina Messina - Direttore del Settore Spettacolo del Comune di Milano (ex Direttore del Polo Musei Storici e Musei Archeologici) Roberto Favaro - Preside di dipartimento e Docente Accademia delle Belle Arti Brera Stefano Sbarbaro - TVN Media Group Arte e Cultura Sergio Zafferini - Head of Stage Entertainment Events - Stage Entertainment Italy/Teatro Nazionale Milano Glauco Cavaciuti - Gallerista e responsabile esecutivo Pandolfini casa D'aste Valeria Monti - Collezionista e membro Advisory e Membership Board della Collezione Peggy Guggenheim Venezia.

MODALITÀ DI SCELTA
Il comitato scientifico ha espresso la votazione sui parametri di originalità dell'opera, originalità della tecnica, contemporaneità e qualità/valore estetico, attribuendo un punteggio da 1 a 5 per ogni voce. Le opere sono state mostrate in forma anonima, senza alcun riferimento all'identità e alla formazione degli artisti, così che il giudizio potesse essere espresso soltanto sulla base dell'osservazione dell'opera nella valutazione del talento dell'artista; l'unica informazione nota ai giudici riguardava il livello di notorietà dell'artista, espresso attraverso un codice AUA così suddiviso: #AUA 1 = artista sconosciuto; #AUA 2 = artista con un'esperienza professionale media nel campo; #AUA 3 = artista già affermato, con un percorso professionale definito.
Trattandosi di un progetto finalizzato a far emergere l'arte nascosta e ancora sconosciuta, gli artisti #AUA 1 hanno ricevuto un punteggio aggiuntivo di 10 punti, gli #AUA 2 di 5 punti e gli #AUA 3 nessun punteggio extra.